domenica 26 febbraio | 23:49
pubblicato il 23/nov/2013 12:43

Papa: sport costruisca ponti e non muri. Non ridurre atleti a mercanzia

Papa: sport costruisca ponti e non muri. Non ridurre atleti a mercanzia

(ASCA) - Roma, 23 nov - ''E' tipico dell'attivita' sportiva unire e non dividere. Fare ponti e non muri. Anche i cinque anelli intrecciati, simbolo e bandiera dei Giochi Olimpici, stanno proprio a rappresentare lo spirito di fratellanza che deve caratterizzare la manifestazione olimpica e la competizione sportiva in generale.

Quando lo sport viene considerato unicamente secondo parametri economici o di conseguimento della vittoria ad ogni costo, si corre il rischio di ridurre gli atleti a mera mercanzia da cui trarre profitto. Gli stessi atleti entrano in un meccanismo che li travolge, perdono il vero senso della loro attivita', quella gioia di giocare che li ha attratti da ragazzi e che li ha spinti a tanti veri sacrifici e a diventare campioni. Lo sport e' armonia, ma se prevale la ricerca smodata del denaro e del successo questa armonia si rompe''. Lo ha detto papa Francesco stamani ricevendo in udienza nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, i delegati dei Comitati Olimpici Europei, a Roma in occasione della 42ma Assemblea Generale. ''Il legame tra la Chiesa e lo sport - ha affermato papa Francesco - e' una bella realta' che si e' consolidata nel tempo, perche' la Comunita' ecclesiale vede nello sport un valido strumento per la crescita integrale della persona umana. La pratica sportiva, infatti, stimola a un sano superamento di se' stessi e dei propri egoismi, allena allo spirito di sacrificio e, se ben impostato, favorisce la lealta' nei rapporti interpersonali, l'amicizia, il rispetto delle regole''. Per il santo padre ''e' importante che quanti si occupano di sport, a vari livelli, promuovano quei valori umani e religiosi che stanno alla base di una societa' piu' giusta e solidale''. Questo e' possibile ''perche' quello sportivo e' un linguaggio universale, che supera confini, lingue, razze, religioni e ideologie; possiede la capacita' di unire le persone, favorendo il dialogo e l'accoglienza.

Questa e' una risorsa molto preziosa''. ''Voi - ha concluso papa Francesco -, come dirigenti olimpici, siete chiamati a favorire la funzione educativa dello sport. Tutti siamo consapevoli della grande necessita' di formare sportivi animati da rettitudine, rigore morale e vivo senso di responsabilita'''.

gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech