domenica 26 febbraio | 04:36
pubblicato il 14/mar/2013 12:05

Papa: Sir, Francesco e' anche il nome della riforma della Chiesa

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 14 mar - ''Nomen est omen, il nome e' un presagio. Quando e' scelto, se non e' nome d'arte o di teatro, e' programma. Una scelta chiara di campo, di stile di vita e d'impegno. Tutti sanno chi e' Francesco nella e per la Chiesa''. Cosi' l'agenzia Sir accoglie l'elezione del nuovo papa sottolineando che Francesco e' ''anche nome di riforma della Chiesa. Questa parola, di cui tanti hanno paura, e' stata intesa da Francesco come un compito a lui affidato dal Crocifisso di san Damiano''.

La scelta del nome Francesco e' inoltre, scrive il Sir, ''un segnale di affetto verso Benedetto XVI, ancor piu' di quanto sarebbe stato se avesse scelto il nome di Benedetto XVII. Sono, infatti, due scelte di novita' e di stacco dall'immediato per una dilatazione dell'orizzonte e una ricerca di cio' che e' originario, radicato nel solco di una tradizione che continua a dare frutti di vita spirituale e di orientamento pastorale''.

dab/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech