lunedì 05 dicembre | 09:29
pubblicato il 14/mar/2013 12:05

Papa: Sir, Francesco e' anche il nome della riforma della Chiesa

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 14 mar - ''Nomen est omen, il nome e' un presagio. Quando e' scelto, se non e' nome d'arte o di teatro, e' programma. Una scelta chiara di campo, di stile di vita e d'impegno. Tutti sanno chi e' Francesco nella e per la Chiesa''. Cosi' l'agenzia Sir accoglie l'elezione del nuovo papa sottolineando che Francesco e' ''anche nome di riforma della Chiesa. Questa parola, di cui tanti hanno paura, e' stata intesa da Francesco come un compito a lui affidato dal Crocifisso di san Damiano''.

La scelta del nome Francesco e' inoltre, scrive il Sir, ''un segnale di affetto verso Benedetto XVI, ancor piu' di quanto sarebbe stato se avesse scelto il nome di Benedetto XVII. Sono, infatti, due scelte di novita' e di stacco dall'immediato per una dilatazione dell'orizzonte e una ricerca di cio' che e' originario, radicato nel solco di una tradizione che continua a dare frutti di vita spirituale e di orientamento pastorale''.

dab/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari