domenica 04 dicembre | 09:36
pubblicato il 08/lug/2013 11:45

Papa: siamo caduti in globalizzazione dell'indifferenza -VideoDoc

"Abbiamo perso la capacità di piangere, chiediamo perdono"

Papa: siamo caduti in globalizzazione dell'indifferenza -VideoDoc

Lampedusa, (askanews) - "Siamo caduti nella globalizzazione dell'indifferenza": così Papa Francesco nell'omelia della messa a Lampedusa in memoria dei migranti morti in mare. "La cultura del benessere che ci porta a pensare a noi stessi ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere in bolle di sapone, che sono illusioni del futile, del provvisorio, che portano alla globalizzazione dell'indifferenza" ha detto il Papa. "Chi è il responsabile del sangue di questi fratelli o sorelle? Nessuno: tutti noi rispondiamo così" ha detto il Pontefice. "Chiediamo perdono per l'indifferenza, per chi si è chiuso nel proprio benessere che porta all'anestesia del cuore, per coloro che con le loro decisioni a livello mondiale hanno portato a situazioni che conducono a questi drammi. Perdono Signore" ha detto il Papa in chiusura dell'omelia.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari