lunedì 20 febbraio | 03:27
pubblicato il 08/lug/2013 11:45

Papa: siamo caduti in globalizzazione dell'indifferenza -VideoDoc

"Abbiamo perso la capacità di piangere, chiediamo perdono"

Papa: siamo caduti in globalizzazione dell'indifferenza -VideoDoc

Lampedusa, (askanews) - "Siamo caduti nella globalizzazione dell'indifferenza": così Papa Francesco nell'omelia della messa a Lampedusa in memoria dei migranti morti in mare. "La cultura del benessere che ci porta a pensare a noi stessi ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere in bolle di sapone, che sono illusioni del futile, del provvisorio, che portano alla globalizzazione dell'indifferenza" ha detto il Papa. "Chi è il responsabile del sangue di questi fratelli o sorelle? Nessuno: tutti noi rispondiamo così" ha detto il Pontefice. "Chiediamo perdono per l'indifferenza, per chi si è chiuso nel proprio benessere che porta all'anestesia del cuore, per coloro che con le loro decisioni a livello mondiale hanno portato a situazioni che conducono a questi drammi. Perdono Signore" ha detto il Papa in chiusura dell'omelia.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia