martedì 28 febbraio | 14:07
pubblicato il 26/nov/2013 12:00

Papa: sia papato che strutture Chiesa hanno bisogno di conversione

Papa: sia papato che strutture Chiesa hanno bisogno di conversione

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 26 nov - ''Dal momento che sono chiamato a vivere quanto chiedo agli altri, devo anche pensare a una conversione del papato''. Lo scrive papa Francesco nell'esortazione apostolica 'Evangelii Gaudium' con cui sviluppa il tema dell'annuncio del Vangelo nel mondo attuale.

''A me spetta, come Vescovo di Roma, - aggiunge Francesco - rimanere aperto ai suggerimenti orientati ad un esercizio del mio ministero che lo renda piu' fedele al significato che Gesu' Cristo intese dargli e alle necessita' attuali dell'evangelizzazione. Il Papa Giovanni Paolo II chiese di essere aiutato a trovare 'una forma di esercizio del primato che, pur non rinunciando in nessun modo all'essenziale della sua missione, si apra ad una situazione nuova'. Siamo avanzati poco in questo senso'', e' la riflessione di papa Bergoglio.

Anche il papato e le strutture centrali della Chiesa universale, prosegue Francesco, hanno, quindi, ''bisogno di ascoltare l'appello ad una conversione pastorale''. Il Concilio Vaticano II, ricorda ancora il papa, ''ha affermato che, in modo analogo alle antiche Chiese patriarcali, le Conferenze episcopali possono 'portare un molteplice e fecondo contributo, acciocche' il senso di collegialita' si realizzi concretamente'. Ma questo auspicio non si e' pienamente realizzato, perche' ancora non si e' esplicitato sufficientemente uno statuto delle Conferenze episcopali che le concepisca come soggetti di attribuzioni concrete, includendo anche qualche autentica autorita' dottrinale''.

Per Francesco ''un'eccessiva centralizzazione'', anziche' ''aiutare'', ''complica la vita della Chiesa e la sua dinamica missionaria''.

Il papa invita, quindi, a ''recuperare la freschezza originale del Vangelo'', trovando ''nuove strade'' e ''metodi creativi'', a non imprigionare Gesu' nei nostri ''schemi noiosi''. Occorre ''una conversione pastorale e missionaria, che non puo' lasciare le cose come stanno'' e una ''riforma delle strutture'' ecclesiali perche' ''diventino tutte piu' missionarie''.

E' necessaria, dunque, ''una salutare decentralizzazione''. In questo rinnovamento non bisogna aver paura di rivedere consuetudini della Chiesa ''non direttamente legate al nucleo del Vangelo, alcune molto radicate nel corso della storia''.

dab/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech