martedì 28 febbraio | 02:58
pubblicato il 08/lug/2013 14:11

Papa: Save the children, visita sia svolta per minori non accompagnati

Papa: Save the children, visita sia svolta per minori non accompagnati

(ASCA) - Roma, 8 lug - ''Auspichiamo che la presenza e il messaggio del papa questa mattina a Lampedusa segnino una svolta in positivo nel modo in cui il nostro Paese affronta l'accoglienza e l'integrazione dei migranti, in particolare dei piu' vulnerabili, come i minori soli non accompagnati o le donne spesso in compagnia dei loro bambini anche piccolissimi. La situazione della prima accoglienza nell'isola assume infatti spesso carattere di emergenza, a causa dell'inadeguatezza dell'unico centro di accoglienza disponibile e dell'assenza di un piano di intervento efficace rispetto ai flussi di arrivo piu' intensi del periodo estivo''. Cosi' Raffaella Milano, direttrice programmi Italia-Europa di Save the Children, ha commentato la visita di questa mattina di Francesco a Lampedusa. Il gesto del papa, per Milano, ''e' un segno di straordinario valore per tutti e anche per i tanti operatori, come noi, impegnati ogni giorno a Lampedusa e sulle altre aree di sbarco per assistere e tutelare le persone piu' vulnerabili''. ''Le storie dei tanti minori soli non accompagnati - ha continuato la direttrice - che incontriamo quotidianamente nelle nostre attivita' di assistenza e supporto, sono segnate da terribili percorsi di fuga dai paesi di origine, detenzioni e violenze di ogni genere, e in ultimo da un viaggio in condizioni precarie, spesso tentato per piu' volte, e che per alcuni loro fratelli, parenti o amici ha significato la perdita della vita''.

''L'aspetto piu' grave e' la mancanza, piu' volte denunciata da Save the Children, di un sistema nazionale strutturato di accoglienza per i minori stranieri non accompagnati, che preveda misure adeguate di protezione e la capacita' di reperire rapidamente i posti di accoglienza disponibili su tutto il territorio nazionale, per poter disporre un trasferimento dall'Isola il piu' rapido possibile'', ha concluso Milano.

Secondo Save the Children, tra i 227 migranti presenti oggi a Lampedusa, 75 sono minori soli non accompagnati: alcuni sono cristiani, la maggior parte e' mussulmana, ma, dicono dall'organizzazione, ''al di la' dell'appartenenza religiosa, hanno vissuto l'incontro di oggi con il papa con grande emozione e con la speranza che la loro voce possa essere ascoltata per migliorare l'accoglienza e si possa realizzare un percorso di integrazione per una vera e concreta opportunita' di futuro in Italia e negli altri paesi europei''.

Alcuni dati di Save the Children: i minori sbarcati dall'inizio dell'anno a Lampedusa sono 460, di cui 411 sono minori soli non accompagnati, un numero 3 volte superiore a quelli sbarcati dal 1/1 al 19/6 del 2012 (151).

red/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech