giovedì 19 gennaio | 05:41
pubblicato il 03/ott/2013 14:00

Papa: riforma Curia sara' profonda. Si lavora a nuova Costituzione

Papa: riforma Curia sara' profonda. Si lavora a nuova Costituzione

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 3 ott - La riforma della Curia romana a cui pensa papa Francesco sara' profonda e non si trattera' certo di ''ritocchi cosmetici o piccoli aggiuntamenti''. Tanto che si annuncia un vero e proprio superamento dell'attuale ''Pastor bonus'' che regola la vita della Curia e del Governo centrale della Chiesa cattolica, emanata da Giovanni Paolo II nel 1988, con una nuova Costituzione. Queste le conclusioni dei lavori della riunione del Consiglio degli otto cardinali che, con il papa, in questi giorni in Vaticano sta lavorando alle riforme.

Padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa Vaticana, illustrando i lavori del Consiglio ai giornalisti ha detto esplicitamente che ''l'orientamento non e' solo quello di un aggiustamento della 'Pastor bonus' ma di arrivare ad una nuova Costituzione'' che conterra' ''novita' consistenti''.

Ad essere messo in rilievo sara' soprattutto, ha riferito sempre padre Lombardi, il compito di ''servizio'' della Curia sia ''alla Chiesa Universale che alle Chiese locali''. La filosofia della riforma sara' ispirata ''non all'accentrare ma proprio contro il centralismo'' romano. Altro aspetto studiato in questi giorni nel Consiglio cardinalizio con il papa, quello inerente alle ''funzioni e al servizio della Segreteria di Stato'' che, a tutti gli effetti, andranno letti in funzione di una ''Segreteria del Papa e per aiutarlo nel suo servizio pastorale e di governo della Chiesa universale''. Un cambiamento di prospettiva, questo, ancora piu' importante in vista dell'entrata in servizio, il 15 ottobre prossimo, del nuovo Segretario di Stato, mons. Pietro Parolin.

Si e', quindi, affrontata anche l'ipotesi dell'istituzione di una nuova figura curiale, quella del ''Moderator curiae'' che potrebbe fare da 'cerniera' tra i diversi dicasteri ed uffici vaticani. Una figura nuova sulla quale pero', per ora, non sarebbe stata presa nessuna decisione, in attesa di una prossima riunione che si dovrebbe tenere agli inizi del prossimo anno.

Infine, tema caro al papa, quello dello spazio da dare ai laici anche nella vita della Chiesa e come coinvolgerli nella gestione concreta di questa.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina