sabato 03 dicembre | 00:06
pubblicato il 03/giu/2013 11:46

Papa: quanto male fanno i corrotti all'interno della Chiesa

Papa: quanto male fanno i corrotti all'interno della Chiesa

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 3 giu - ''Quanto male fanno i corrotti nelle comunita' cristiane! Che il Signore ci liberi dallo scivolare su questa strada della corruzione''. Questa la preghiera del papa che oggi, nel corso della sua tradizionale omelia per la messa odierna in Santa Marta ha, secondo quanto riferisce la Radio Vaticana, ha parlato dei ''tre modelli di cristiani nella Chiesa: i peccatori, i corrotti e i santi''.

Parlando soprattutto dei corrotti, nella Messa concelebrata con il cardinale Angelo Amato e alla quale hanno preso parte un gruppo di sacerdoti e collaboratori della Congregazione delle Cause dei Santi e un gruppo di Gentiluomini di Sua Santita', il pontefice li ha individuati in colore che vogliono diventare i padroni della vigna del Signore ma ''hanno perso il rapporto con il Padrone della vigna''.

Queste persone, all'interno delle comunita', ha spiegato il Papa, ''pian pianino, sono scivolati su quella autonomia, l'autonomia nel rapporto con Dio: 'Noi non abbiamo bisogno di quel Padrone, che non venga a disturbarci!'. E noi andiamo avanti con questo. Questi sono i corrotti! - ha aggiunto Francesco - Quelli che erano peccatori come tutti noi, ma hanno fatto un passo avanti, come se fossero proprio consolidati nel peccato: non hanno bisogno di Dio! Ma questo sembra, perche' nel loro codice genetico c'e' questo rapporto con Dio. E come questo non possono negarlo, fanno un dio speciale: loro stessi sono dio. Sono i corrotti''.

Questo, ha aggiunto, ''e' un pericolo anche per noi''.

Nelle ''comunita' cristiane'', ha detto ancora, i corrotti pensano solo al proprio gruppo: 'Buono, buono. E' di noi' - pensano - ma, in realta', 'sono loro per se stessi'''. ''Giuda ha incominciato: da peccatore avaro e' finito nella corruzione. E' una strada pericolosa la strada dell'autonomia: i corrotti sono grandi smemorati, hanno dimenticato questo amore, con il quale il Signore ha fatto la vigna, ha fatto loro! Hanno tagliato il rapporto con questo amore! E loro diventano adoratori di se stessi''. gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari