venerdì 09 dicembre | 13:42
pubblicato il 04/giu/2013 15:54

Papa: presto 95 nuovi Beati, martiri durante la Guerra civile spagnola

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 4 giu - La Chiesa avra' presto 95 nuovi Beati: sacerdoti, religiosi e laici uccisi in odio alla fede nel 1936, durante la Guerra civile in Spagna.

Riconosciuti quattro nuovi Venerabili Servi di Dio. Papa Francesco ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare i rispettivi Decreti sul riconoscimento del martirio e delle virtu' eroiche.

Durante la Guerra civile spagnola, ricorda Radio Vaticana, furono almeno 10mila i martiri: sacerdoti, religiosi, seminaristi, laici, uccisi barbaramente in un'ondata di violenza anti-cattolica. Distrutte il 70% delle chiese. Tra i nuovi Beati figurano Crisanto e 67 compagni martiri, tra cui due laici, dei Piccoli Fratelli di Maria. Invano i suoi confratelli avevano cercato di convincerlo a nascondersi: ''Ho dato la mia parola - disse fra Crisanto due giorni prima di morire - non fuggiro' anche se vengono per uccidermi. E se mi uccidono sara' unicamente perche' sono religioso marista e perche' compio il mio dovere. Se capita cosi' mi considero felice!''. Gli spararono a bruciapelo otto colpi di pistola.

Tra i martiri Maristi della Guerra civile spagnola figurano non solo religiosi ma anche molti laici: cuochi, falegnami, muratori, semplici fedeli che hanno dato la vita per non rinnegare la fede e che restano sconosciuti alle cronache dei giornali. L'odio non risparmio' neanche le donne: tra le prossime Beate figurano anche suor Clementina Arambarri Fuente e tre compagne, suore professe delle Serve di Maria Ministre degli Infermi, che furono crudelmente assassinate.

Il motto di suor Clementina era ''Sono di Dio''. Tra i nuovi Venerabili invece figurano due italiani: don Nicola Mazza, sacerdote veronese del 1800 impegnato a istruire e avviare al lavoro ragazzi e ragazze sopraffatti dalla poverta'. Don Nicola fu il primo nel 1850 a inviare in Africa come evangelizzatori sacerdoti africani da lui formati. E Venerabile e' suor Maria Celeste Crostarosa, fondatrice dell'Ordine delle Suore del Santissimo Redentore, mistica napoletana del 1700. Superando numerose avversita' spirituali e psicologiche, nonche' ostilita' ambientali, raggiunse la comunione con Cristo che defini' ''Riposo amoroso tutto amabile''.

dab/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina