lunedì 23 gennaio | 04:21
pubblicato il 12/set/2013 11:42

Papa: per amare il nemico contemplare passione Gesu' e dolcezza Maria

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 12 set - ''L'umanita' sofferente'' di Gesu' e la ''dolcezza'' di Maria. Sono i due ''poli'' cui deve guardare il cristiano per riuscire a vivere cio' che il Vangelo chiede. Lo ha detto papa Francesco nell'omelia, pubblicata da Radio Vaticana, della messa celebrata stamane a Santa Marta.

Il Vangelo, ha aggiunto il pontefice, e' esigente, chiede ''cose forti'' a un cristiano: capacita' di perdonare, magnanimita', amore per i nemici ma c'e' un solo modo per riuscire a metterle in pratica: ''Contemplare la Passione, l'umanita' di Gesu''' e imitare il comportamento di sua Madre.

''Ne abbiamo bisogno, di dolcezza, oggi, dalla Madonna, per capire queste cose che Gesu' ci chiede, no? - ha proseguito Francesco - Perche' questo e' un elenco non facile da vivere. Amate i nemici, fate il bene, prestate senza sperare nulla. A chi ti percuote sulla guancia, offri anche l'altra, a chi ti strappa il mantello non rifiutare anche la tunica. Ma, sono cose forti, no? Ma tutto questo, a suo modo, e' stato vissuto dalla Madonna: e' la grazia della mansuetudine, la grazia della mitezza''.

A queste virtu' che il Signore ci chiede, ha sottolineato il papa, non c'e' un'altra strada che ''pensare al suo silenzio mite: questo sara' il tuo sforzo. Lui fara' il resto. Lui fara' tutto quello che manca. Ma devi fare quello: nascondere la tua vita in Dio con Cristo. Questo si fa con la contemplazione dell'umanita' di Gesu', dell'umanita' sofferente. Non c'e' un'altra strada: non ce n'e'. E' l'unica. Per essere buoni cristiani, contemplare l'umanita' di Gesu' e l'umanita' sofferente. Per dare testimonianza, per poter dare questa testimonianza, quello. Per perdonare, contempla Gesu' sofferente. Per non odiare il prossimo, contempla Gesu' sofferente. Per non chiacchierare contro il prossimo, contempla Gesu' sofferente. L'unico. Nascondi la tua vita con Cristo in Dio: questo e' il consiglio che ci da' l'Apostolo. E' il consiglio per diventare umili, miti e buoni, magnanimi, teneri''.

dab/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4