mercoledì 18 gennaio | 21:30
pubblicato il 11/ott/2013 11:35

Papa: non confondere demonio con malattia psichica. Vigilare contro lui

Papa: non confondere demonio con malattia psichica. Vigilare contro lui

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 11 ott - La presenza del demonio nel mondo e' reale e non e' una favola. E' il Vangelo che lo dice e i cristiani debbono sempre essere vigilanti contro il maligno. A ricordarlo e' papa Francesco commentando nella messa mattutina a Santa Marta il brano evangelico della celebrazione odierna nel quale Gesu' scaccia il demonio ma non viene compreso dai suoi.

''Ci sono alcuni preti che quando leggono questo brano del Vangelo, questo e altri, dicono: ''Ma, Gesu' ha guarito una persona da una malattia psichica'. Non leggono questo qui, no? E' vero che in quel tempo si poteva confondere un'epilessia con la possessione del demonio; - ha detto il papa secondo quanto riferito dalla Radio Vaticana - ma e' anche vero che c'era il demonio! E noi non abbiamo diritto di fare tanto semplice la cosa, come per dire: ''Tutti questi non erano indemoniati; erano malati psichici'. No! La presenza del demonio e' nella prima pagina della Bibbia e la Bibbia finisce anche con la presenza del demonio, con la vittoria di Dio sul demonio''.

Francesco ha poi indicato tre vie maestre per resistere al maligno nella vigilanza. ''Non confondere la verita'. Gesu' lotta contro il diavolo: primo criterio. - ha detto - Secondo criterio: chi non e' con Gesu', e' contro Gesu'. Non ci sono atteggiamenti a meta'. Terzo criterio: la vigilanza sul nostro cuore, perche' il demonio e' astuto. Mai e' scacciato via per sempre! Soltanto l'ultimo giorno lo sara'''.

Avvertendo i cristiani, a ''non essere ingenui'', papa Francesco ha invitato nuovamente alla ''vigilanza, perche' - ha detto - la strategia di lui e' quella: ''Tu ti sei fatto cristiano, vai avanti nella tua fede, io ti lascio, ti lascio tranquillo. Ma poi quando ti sei abituato e non fai tanta vigilanza e ti senti sicuro, io torno'. Il Vangelo di oggi incomincia con il demonio scacciato e finisce con il demonio che torna! - ha poi ricordato - San Pietro lo diceva: ''E' come un leone feroce, che gira intorno a noi'. E' cosi'''. ''''Ma, Padre, lei e' un po' antico! Ci fa spaventare con queste cose'. No, io no! E' il Vangelo! - ha concluso il pontefice - E queste non sono bugie: e' la Parola del Signore! Chiediamo al Signore la grazia di prendere sul serio queste cose. Lui e' venuto a lottare per la nostra salvezza.

Lui ha vinto il demonio! Per favore, non facciamo affari con il demonio! Lui cerca di tornare a casa, di prendere possesso di noi... Non relativizzare, vigilare! E sempre con Gesu'!''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina