giovedì 19 gennaio | 23:09
pubblicato il 27/feb/2013 13:53

Papa: non abbandono la croce. Resto in modo nuovo presso il Signore

Papa: non abbandono la croce. Resto in modo nuovo presso il Signore

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 27 feb - Il papa, anche se rinuncia al suo ministero, e' ''impegnato sempre e per sempre dal Signore'', mentre chi assume il ministero petrino sa ''di non avere piu' alcuna privacy''. Per questo, anche dopo il 28 febbraio, il papa continuera' ad appartenere ''sempre e totalmente a tutti, a tutta la Chiesa''. Lo ha spiegato Benedetto XVI nel corso del suo discorso all'udienza generale in piazza San Pietro, l'ultima del suo pontificato. Il papa ha detto che il ''sempre e' anche un 'per sempre' e non c'e' piu' un ritornare al privato. La mia decisione di rinunciare all'esercizio attivo del ministero, non revoca questo. Non ritorno alla vita privata - ha spiegato - a una vita di viaggi, incontri, ricevimenti, conferenze. Non abbandono la croce, ma resto in modo nuovo presso il Signore crocifisso. Non porto piu' la potesta' dell'ufficio per il governo della Chiesa, ma nel servizio della preghiera resto, per cosi' dire, nel recinto di San Pietro''. 'Vorrei che ognuno sentisse la gioia di essere cristiano'' e che possa ''ringraziare per il dono della fede''. E' stato un altro passaggio del discorso di Ratzinger che ha voluto ringraziare Dio per averlo chiamato a guidare la Chiesa universale e le persone che lo hanno aiutato e sostenuto in tutti questi anni. ''Un papa - ha aggiunto - non e solo nella guida della barca di Pietro, anche se e' sua la prima responsabilita'; e io non mi sono mai sentito solo per portare la gioia e il peso del ministero petrino; il Signore mi ha messo accanto tante persone che, con generosita' e amore a Dio e alla Chiesa, mi hanno aiutato e mi sono state vicine''. Il papa ha voluto salutare e ringraziare i cardinali, i collaboratori, ad iniziare dal segretario di Stato che, ha detto, ''mi ha accompagnato con fedelta' in questi anni'', e ''l'intera Curia Romana''. ''Sono tanti volti che - ha detto - non emergono, rimangono nell'ombra, ma proprio nel silenzio, nella dedizione quotidiana, con spirito di fede e umilta' sono stati per me un sostegno sicuro e affidabile''. Ma un ''pensiero speciale'' lo ha voluto rivolgere alla Chiesa di Roma, ''la mia Diocesi'', ha detto. red/int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale