martedì 24 gennaio | 14:29
pubblicato il 24/ott/2013 11:19

Papa: no a cristiani all'acqua di rosa. Vivano sul serio la propria fede

Papa: no a cristiani all'acqua di rosa. Vivano sul serio la propria fede

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 24 ott - I cristiani prendano sul serio la propria fede, non vivano all'acqua di rosa. Lo ha detto papa Francesco nell'omelia, pubblicata da Radio Vaticana, della messa celebrata stamane a Santa Marta.

'''Mi dico cristiano, ma vivo come pagano'. Alcune volte diciamo 'cristiani a meta' cammino', - ha sottolineato il papa - che non prendono sul serio questo. Siamo santi, giustificati, santificati per il sangue di Cristo: prendere questa santificazione e portarla avanti. E non si prende sul serio. Cristiani tiepidi: 'Ma, si', si'; ma, no, no'. Un po' come dicevano le nostre mamme: 'cristiano all'acqua di rosa, no'. Un po' cosi'... Un po' di vernice di cristiano, un po' di vernice di catechesi... Ma dentro non c'e' una vera conversione, non c'e' questa convinzione di Paolo: 'Tutto ho lasciato perdere e considero spazzatura, per guadagnare Cristo e essere trovato in Lui'''.

''Prima dell'Atto di Fede, prima dell'accettazione di Gesu' Cristo che ci ha ri-creati col suo sangue - ha aggiunto il papa - eravamo sulla strada dell'ingiustizia''. Dopo, invece, ''siamo sulla strada della santificazione, ma dobbiamo prenderla sul serio''. E, ha soggiunto Francesco, per prenderla sul serio, bisogna fare le opere di giustizia, opere ''semplici'': ''adorare Dio: Dio e' il primo sempre. E poi fare cio' che Gesu' ci consiglia: aiutare gli altri''. Queste opere, ha rammentato il pontefice, ''sono le opere che Gesu' ha fatto nella sua vita: opere di giustizia, opere di ri-creazione''.

''Quando noi diamo da mangiare a un affamato'', ha detto, ''ri-creiamo in lui la speranza. E cosi' con gli altri''. Se invece ''accettiamo la fede e poi non la viviamo - ha avvertito - siamo cristiani soltanto a memoria''. ''Senza questa coscienza del prima e del dopo della quale ci parla Paolo, - ha ricordato il papa - il nostro cristianesimo non serve a nessuno. E piu': va sulla strada dell'ipocrisia''.

dab/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4