sabato 25 febbraio | 12:58
pubblicato il 26/giu/2013 10:54

Papa: nella Chiesa siamo tutti uguali e io sono come voi

Papa: nella Chiesa siamo tutti uguali e io sono come voi

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 26 giu - Nella Chiesa ''nessuno e' secondario e tutti siamo uguali agli occhi di Dio. Ma qualcuno di voi potrebbe dirmi: 'ma senta signore papa lei non e' come noi'. Si', vi dico, siamo tutti uguali, siamo tutti fratelli, nessuno e' anonino''. Lo ha detto stamane papa Francesco rivolgendosi ai fedeli durante la catechesi in piazza San Pietro per l'ultima udienza generale prima della pausa estiva.

Il papa ha poi aggiunto: ''nessuno e' inutile nella Chiesa. Se qualcuno, per caso, vi dice: 'ma vai a casa!'. Non e' vero perche' tutti siamo utili e necessari''.

''Qualcuno dice: 'io con la Chiesa non c'entro. Ma cosi' - ha aggiunto Francesco - gli manca un mattone importante per costruire l'edificio della sua vita, nessuno puo' andarsene, ognuno deve portare il suo amore e il suo lavoro nella Chiesa. Che brutto vedere cristiani stanchi, non siamo pietre stanche''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech