lunedì 05 dicembre | 13:42
pubblicato il 10/apr/2013 12:37

Papa: nell'amministrare la giustizia serve equita' e imparzialita'

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 10 apr - ''Amministrare la giustizia e' uno dei piu' insigni compiti che l'uomo puo' esercitare'', sebbene ''non e' facile e spesso non mancano le difficolta', i rischi e le tentazioni''. Lo ha scritto papa Francesco in una lettera inviata al presidente della Corte suprema di Giustizia argentina, Ricardo Lorenzetti. ''Tuttavia, non ci si puo' perdere d'animo. E' molto utile - scrive Jorge Mario Bergoglio nella lettera pubblicata dalla Agencia de Noticias edel Poder Judicial, il Centro de informacion judicial - avere sempre presenti i bei ideali di equita', imparzialita' e visioni nobili che hanno caratterizzato i grandi giudici che sono passati alla storia per la rettitudine della loro coscienza, i sostanziosi valori che li distinguevano e la irreprensibilita' con la quale hanno svolto il loro servizio al popolo''. Tutto questo, prosegue, ''va unito alla continua ricerca di dare in ogni momento a ognuno quel che gli e' dovuto.

Si tratta di rispettare l'ordine, sconfiggere il male, tutelare la verita'. Coloro che si dedicano ad cio' devono essere dotati di virtu' umane, in particolare grandezza di spirito, prudenza, saggezza, integrita' e forza''. dab/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari