domenica 26 febbraio | 18:22
pubblicato il 04/ott/2013 19:30

Papa: nel ''tugurio'' di Rivotorto accolto da comunita' religiosa

(ASCA) - Assisi, 4 ott - E' ormai buio; e' scesa la sera e il Papa ha lasciato la piazza della basilica di Santa Maria degli Angeli sulle note ''dell'Alleluia''. Il Papa, raggiunto il santuario di Rivotorto a meno di tre chilomeri da Santa Maria degli Angeli, e' stato accolto dalla Comunita' religiosa. Una visita privata, ma seguitissima dai tanti fedeli che lungo il percorso lo hanno applaudito e salutato.

Nel santuario e' custodito il Tugurio (un capanno con tetto di frasche usato dai contadini come riparo per gli animali) che e' stata la prima dimora di Francesco, dove a fatica si poteva stare seduti o stesi a terra. E li' il beato Francesco era solito raccogliersi con i suoi primi compagni, Bernardo da Quintavalle e Pietro Cattani, felici di avere un luogo abbandonato, dove potevano trovare riparo dalle bufere. Il santuario di Rivotorto venne eretto nel 1853. Fu proprio da questo luogo che Francesco parti', nella primavera del 1209, per Roma per chiedere a Papa Innocenzo III l'approvazione della Regola. Papa Bergoglio,''l'uomo'' venuto dalla lontana Argentina, si e' intrattenuto con la comunita' religiosa del santuario oltre mezz'ora. Dal campo sportivo di Rivotorto, il Pontefice, come da programma, congendandosi dalle autorita' che lo avevano accolto al mattino ripartira' in elicottero per il Vaticano dove il suo arrivo e' previsto per le ore 20.

Il Pontefice e' rimasto nella citta' serafica incontrando nel pomeriggio i giovani a Santa Maria degli Angeli, 12 ore, un impegno ''straordinario''. L'incontro con i giovani e' stato emozionante. ''Loro vogliono persone coerenti - ha detto padre Enzo Fortunato direttore della sala stampa del sacro convento, intervistato dalla Radio Vaticana -, delle persone che quello che dicono, vivono. Il Papa e' questa coerenza, lucida, cristallina. Ecco perche' c'e' questo entusiasmo dei giovani. Il Papa si e' lasciato interrogare da questi giovani e cio' dimostra il feeling che c'e' stato dal primo momento, in quell'annuncio che il Papa veniva dalla fine del mondo. I giovani - ha concluso Padre Fortunato - si sentono in sintonia perche' hanno bisogno di segnali per il cammino, di orientamenti forti, significativi che il Papa sta dando e i giovani li cercano''.

pg/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech