martedì 21 febbraio | 10:48
pubblicato il 28/gen/2014 13:29

Papa: mons. Celli, dopo debutto su Twitter pensammo di chiudere account

Papa: mons. Celli, dopo debutto su Twitter pensammo di chiudere account

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 28 gen 2014 - Dopo il debutto di Benedetto XVI, nel dicembre 2012, su Twitter ''non pensavamo che certe reazioni fossero cosi' grezze'' per questo la Santa Sede ha pensato in un primo momento di chiudere l'account del pontefice. Lo ha rivelato monsignor Claudio Maria Celli, presidente del Pontificio Consiglio per le Comunicazioni sociali intervenendo ad un convegno sul futuro della comunicazione organizzato tra gli altri da Aleteia, il network cattolico globale. ''Non ci ha mai preoccupato trovare messaggi negativi - ha sottolienato mons. Celli - ma non pensavamo che certe reazioni fossero cosi' grezze. La negativita' non ci ha mai sconvolto invece siamo rimasti male della volgarita'''.

Ma dopo ''una lunga e matura riflessione - ha affermato mons. Celli - decidemmo di rimanere aperti. La provvidenza ci ha aiutato con questo gesto audace'', ricordando che oggi sono 11,5 milioni i follower del profilo Twitter del papa.

dab/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia