venerdì 09 dicembre | 21:17
pubblicato il 05/giu/2013 12:07

Papa: lamentarsi davanti a Dio non e' peccato ma una preghiera

Papa: lamentarsi davanti a Dio non e' peccato ma una preghiera

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 5 giu - ''Lamentarsi davanti a Dio non e' peccato. Un prete che io conosco una volta l'ha detto ad una donna che si lamentava davanti a Dio per le sue calamita': 'Ma, signora, e' una forma di preghiera quella.

Vada avanti'. Il Signore sente, ascolta i nostri lamenti''.

Lo ha detto papa Francesco nell'omelia della messa di stamane a Santa Marta. Alla celebrazione, riferisce Radio Vaticana, erano presenti alcuni membri della Congregazione per il Culto Divino e della Biblioteca Apostolica Vaticana. Hanno concelebrato, tra gli altri, il cardinale Antonio Canizares Llovera, mons. Cesare Pasini e mons. Joseph Di Noia.

''Pensiamo ai grandi, a Giobbe, - ha proseguito il papa - quando nel capitolo III (dice): ''Maledetto il giorno in cui sono venuto al mondo'. E anche Geremia, nel XX capitolo: ''Maledetto il giorno'. Si lamentano anche con una maledizione, non al Signore, ma a quella situazione, no? E' umano, questo''.

dab/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina