sabato 10 dicembre | 10:56
pubblicato il 24/gen/2014 12:53

Papa: giudici rotali siano innanzitutto pastori e ricordino umanita'

Papa: giudici rotali siano innanzitutto pastori e ricordino umanita'

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 24 gen 2014 - ''Il vostro ministero, cari giudici e operatori del Tribunale della Rota Romana, vissuto nella gioia e nella serenita' che vengono dal lavorare la' dove il Signore ci ha posti, e' un servizio peculiare a Dio Amore, che e' vicino ad ogni persona. Siete essenzialmente pastori. Mentre svolgete il lavoro giudiziario, non dimenticate che siete pastori! Dietro ogni pratica, ogni posizione, ogni causa, ci sono persone che attendono giustizia''. E' quanto ha voluto ricordare papa Francesco stamane ricevendo in Vaticano, dopo la visita del presidente francese Hollande, i Prelati Uditori, gli Officiali e gli Avvocati del Tribunale della Rota Romana in occasione della solenne inaugurazione dell'Anno giudiziario.

''La dimensione giuridica e la dimensione pastorale del ministero ecclesiale non sono in contrapposizione'', ha ricordato il pontefice aggiungendo che, in particolare, l'attivita' giudiziaria ecclesiale, ''si configura come servizio alla verita' nella giustizia'' ma ha anche ''una connotazione profondamente pastorale, perche' finalizzata al perseguimento del bene dei fedeli e alla edificazione della comunita' cristiana'' ed e', quindi, ''pienamente inserita nel cammino e nella missione della Chiesa''. Papa Francesco ha, poi, voluto tracciare un breve profilo del giudice ecclesiastico, partendo anzitutto dal suo ''profilo umano''. ''Al giudice - ha detto - e' richiesta una maturita' umana che si esprime nella serenita' di giudizio e nel distacco da vedute personali. Fa parte anche della maturita' umana la capacita' di calarsi nella mentalita' e nelle legittime aspirazioni della comunita' in cui si svolge il servizio''. Un uomo che, insomma, ha spiegato, deve farsi interprete ''di quell'animus communitatis che caratterizza la porzione di Popolo di Dio destinataria del suo operato e potra' praticare una giustizia non legalistica e astratta, ma adatta alle esigenze della realta' concreta''. Da qui la richiesta di non fermarsi alla ''conoscenza superficiale della realta' delle persone'' ma di studiare a fondo gli atti. In una parola, ha detto il papa, ''una giustizia non legalistica e astratta, ma adatta alle esigenze della realta' concreta''. Altro aspetto toccato, quello giudiziario.

''Oltre ai requisiti di dottrina giuridica e teologica, nell'esercizio del suo ministero il giudice si caratterizza per la perizia nel diritto, l'obiettivita' di giudizio e l'equita', giudicando con imperturbabile e imparziale equidistanza. Inoltre - ha aggiunto il pontefice - nella sua attivita' e' guidato dall'intento di tutelare la verita', nel rispetto della legge, senza tralasciare la delicatezza e umanita' proprie del pastore di anime''.

Infine, papa Francesco ha citato l'aspetto pastorale.

''In quanto espressione della sollecitudine pastorale del Papa e dei Vescovi, al giudice - ha detto - e' richiesta non soltanto provata competenza, ma anche genuino spirito di servizio. Egli e' il servitore della giustizia, chiamato a trattare e giudicare la condizione dei fedeli che con fiducia si rivolgono a lui, imitando il Buon Pastore che si prende cura della pecorella ferita''. gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina