mercoledì 07 dicembre | 13:47
pubblicato il 26/dic/2013 15:36

Papa Francesco prega per i perseguitati della fede

Angelus di Santo Stefano: Natale non è una festa sdolcinata

Papa Francesco prega per i perseguitati della fede

Città del Vaticano (askanews) - Una preghiera per tutti i cristiani, dall'Iraq alla Nigeria, perseguitati per via della loro fede. A poche ore dall'ultima strage, Papa Francesco nell'Angelus di Santo Stefano, ricorda le moderne persecuzioni religiose."Oggi preghiamo - ha detto Bergoglio - in modo particolare per i cristiani che subiscono discriminazioni a causa della testimonianza a resa a Cristo e al Vangelo".Il Pontefice, poi, parlando del martirio di Stefano, ha voluto chiarire la natura profonda delle feste natalizie. "La memoria del primo martire viene così immediatamente a dissolvere una falsa immagine del Natale, l'immagine fiabesca e sdolcinata che nel Vangelo non esiste".

Gli articoli più letti
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Papa
Il papa: le chiese siano oasi di bellezza in periferie degradate
Papa
Papa: terrorismo ammala e deforma religione, non c'è Dio di odio
Camorra
Controllo piazze spaccio nel Salernitano: 21 ordinanze cautelari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni