mercoledì 18 gennaio | 15:05
pubblicato il 19/feb/2013 13:46

Papa: don Di Noto, continuare sua opera. Sempre da parte dei bambini

(ASCA) - Roma, 19 feb - Proprio in questo difficile momento, che segue alla rinuncia di papa Benedetto XVI, occorre che tutta la Chiesa ''prosegua la sua opera di rinnovamento e purificazione''. A chiederlo e' stato oggi don Fortunato Di Noto, presidente e fondatore dell'Associazione Meter onlus.

Di Noto, che stamane presso la sede della Radio Vaticana, ha presentato il Report 2012 sulle violenze contro i minori, definendo Ratzinger ''un papa straordinario che ha fatto tanto per Meter e per la lotta alla pedofilia nel clero indicando una nuova pastorale di prossimita' e vicinanza ai piccoli, ai deboli e ai vulnerabili''.

''A Benedetto XVI - ha quindi aggiunto il sacerdote anti-pedofilia - non possiamo rimproverare nulla: ha operato scendendo in campo e affondando nel dolore dele vittime tutta la sua umanita' di padre e pastore che ha portato e porta con se' la croce di queste anime sporcate da chi e' stato indegno dei bambini, della Chiesa e di Dio''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa