domenica 04 dicembre | 18:00
pubblicato il 17/dic/2013 11:25

Papa: Dio non ci lascia mai soli, cammina sempre con noi

Papa: Dio non ci lascia mai soli, cammina sempre con noi

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 17 dic - Dio mai ci lascia soli, ma sempre cammina con noi. Papa Francesco, nell'omelia della messa celebrata stamane a Santa Marta, ha preso spunto dal Vangelo odierno, incentrato sulla genealogia di Gesu', per soffermarsi sulla presenza del Signore nella nostra vita: ''Qualcuno una volta ho sentito che diceva: 'Ma questo brano del Vangelo sembra l'elenco telefonico' E no, e' tutt'altra cosa: questo brano del Vangelo e' pura storia e ha un argomento importante. E' pura storia, perche' Dio, come diceva San Leone Papa, Dio ha inviato il suo Figlio. E Gesu' e' consustanziale al Padre, Dio, ma anche consustanziale alla Madre, una donna. E questa e' quella consustanzialita' della Madre. Dio si e' fatto storia. Dio ha voluto farsi storia. E' con noi. Ha fatto il cammino con noi''.

Dopo il primo peccato nel Paradiso, ha sottolineato il papa, ''Lui ha avuto questa idea: fare il cammino con noi''.

Ha chiamato Abramo, ''il primo nominato in questa lista'' e ''lo ha invitato a camminare''. E Abramo ''ha incominciato quel cammino''. E poi Isacco Giacobbe, Giuda. ''E cosi' va questo cammino nella storia''. Dio, ha affermato il Papa, ''cammina con il suo popolo. Dio non ha voluto venire a salvarci senza storia. Lui ha voluto fare storia con noi''.

Una storia, ha rilevato, ''che va dalla santita' al peccato.

In questo elenco ci sono santi'' ma ''in questo elenco ci sono anche i peccatori''. ''I peccatori di alto livello, - ha spiegato Francesco - che hanno fatto peccati grossi. E Dio ha fatto storia con loro. Peccatori, che non hanno risposto a tutto quello che Dio pensava per loro. Pensiamo a Salomone, tanto grande, tanto intelligente, e fini', poveraccio, li', che non sapeva come si chiamava! Ma Dio era con lui. E questo e' il bello, no? Dio e' consustanziale a noi. Fa storia con noi. Di piu': quando Dio vuol dire chi e', dice 'Io sono il Dio di Abramo, di Isacco e Giacobbe'. Ma qual e' il cognome di Dio? Siamo noi, ognuno di noi. Lui prende da noi il nome per farlo il suo cognome.

''Io sono il Dio di Abramo, di Isacco, di Giacobbe, di Pedro, di Marietta, di Armony, di Marisa, di Simone, di tutti' Da noi prende il cognome. Il cognome di Dio e' ognuno di noi''.

dab/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari