domenica 26 febbraio | 05:14
pubblicato il 25/mag/2013 11:56

Papa: chi si avvicina alla Chiesa trovi porte aperte e non controllori

Papa: chi si avvicina alla Chiesa trovi porte aperte e non controllori

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 25 mag - ''Quanti si avvicinano alla Chiesa trovino le porte aperte'' e non dei ''controllori della fede''. Lo ha affermato papa Francesco stamani durante la messa a Santa Marta concelebrata dal cardinale Agostino Cacciavillan, presidente emerito dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica. Alla celebrazione, riferisce Radio Vaticana, era presente anche un gruppo di sacerdoti. ''Pensiamo ai cristiani buoni, con buona volonta' - ha sottolineato papa Francesco - pensiamo al segretario della parrocchia, una segretaria della parrocchia. ''Buonasera, buongiorno, noi due, fidanzato e fidanzata, vogliamo sposarci'. E invece di dire: ''Ma che bello!'. Dicono: ''Ah, benissimo, accomodatevi. Se voi volete la Messa, costa tanto'. Questi, invece di ricevere una accoglienza buona, ''E' cosa buona sposarsi', ricevono questo: ''Avete il certificato di Battesimo, tutto a posto'. E trovano una porta chiusa. Quando questo cristiano e questa cristiana ha la possibilita' di aprire una porta, ringraziando Dio per questo fatto di un nuovo matrimonio... Siamo tante volte controllori della fede, invece di diventare facilitatori della fede della gente''.

''Pensate a una ragazza madre, - ha proseguito Francesco facendo un altro esempio - che va in chiesa, in parrocchia e al segretario: ''Voglio battezzare il bambino'. E poi questo cristiano, questa cristiana le dice: ''No, tu non puoi perche' non sei sposata!'. Ma guardi, che questa ragazza che ha avuto il coraggio di portare avanti la sua gravidanza e non rinviare suo figlio al mittente, cosa trova? Una porta chiusa! Questo non e' un buon zelo! Allontana dal Signore! Non apre le porte! E cosi' quando noi siamo su questa strada, in questo atteggiamento, noi non facciamo bene alle persone, alla gente, al Popolo di Dio. Ma Gesu' ha istituito sette Sacramenti e noi con questo atteggiamento istituiamo l'ottavo: il sacramento della dogana pastorale!''.

''Gesu' si indigna quando vede queste cose'', ammonisce il papa, perche' chi soffre e' ''il suo popolo fedele, la gente che Lui ama tanto''.

dab/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech