venerdì 20 gennaio | 09:00
pubblicato il 25/lug/2013 17:44

Papa: card. Betori, da giovani forte identificazione con Francesco

(ASCA) - Firenze, 25 lug - ''I primi gesti'' compiuti da papa Francesco ''stanno ribadendo quella che e' l'impostazione generale del suo pontificato e i ragazzi ne sono molto colpiti, basta pronunciare il suo nome e arriva un uragano di applausi e di grida. C'e' una forte identificazione con Papa Francesco da parte dei giovani che peraltro non dimenticano i suoi predecessori''.

Lo afferma il cardinale arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori intervistato da Radio Toscana dal Brasile, prima di tenere la sua seconda catechesi a Rio nell'ambito della Gmg sul tema 'Essere discepoli di Cristo'.''In mezzo ad una folla di giovani cosi' grande - afferma il cardinale Betori - sembrera' strano, ma e' possibile per un vescovo scoprire molte cose di se' e di condividerle ineditamente con le persone che incontra. In questa esperienza viene valorizzata la facilita' di un rapporto che tante volte invece, soprattutto nelle situazioni piu' istituzionali come vescovi non abbiamo. Ho vissuto un grande momento di rapporto pastorale vero, di incontro fra persone, di possibilita' di esprimersi anche in forme normalmente non proponibili in una vita ecclesiale tradizionale. Questo aiuta a far uscire anche la nostra umanita', quelle che sono le nostre caratteristiche. Ieri alla Catechesi con i ragazzi, quando ho raccontato chi ero, ho dovuto ripercorrere un po' la mia storia, raccontare i passaggi fondamentali della mia vita: tutto questo mi ha aiutato molto a ritrovare una dimensione privata paradossalmente nel mezzo di una folla cosi' grande.

Qui - conclude il cardinale - o ti metti in gioco personalmente oppure se reciti soltanto un ruolo non sei credibile, ma anzi dai una contro testimonianza. Ed e' molto bella la risposta perche' i giovani percepiscono e apprezzano questa capacita' del vescovo di stare accanto a loro, di condividere con loro questo momento. L'ho sperimentato piu' da vicino anche con i giovani fiorentini durante le giornate che abbiamo passato insieme nella Settimana missionaria a Salvador de Bahia''.

afe/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale