giovedì 19 gennaio | 18:55
pubblicato il 11/apr/2013 12:03

Papa: ascoltare Dio e seguire strada Gesu' ci rende liberi e felici

Papa: ascoltare Dio e seguire strada Gesu' ci rende liberi e felici

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 11 apr - Ascoltare Dio ci rende liberi e ci dona quella felicita' che ''le proposte del mondo'' non possono garantire. E' quanto ha affermato papa Francesco questa mattina, riferisce Radio Vaticana, durante la messa presieduta nella Cappellina della Casa Santa Marta alla presenza di alcuni dipendenti dell'Osservatore Romano.

''Obbedire a Dio - ha affermato il papa - e' ascoltare Dio, avere il cuore aperto per andare sulla strada che Dio ci indica. L'obbedienza a Dio e' ascoltare Dio. E questo ci rende liberi''. Obbedire al Signore significa ascoltare la sua voce, come ha fatto Pietro, che, rivolgendosi ai farisei e agli scribi, ha detto: ''Io faccio quello che mi dice Gesu', non quello che voi volete che io faccia''. ''Nella nostra vita - ha aggiunto papa Francesco - sentiamo anche cose che non vengono da Gesu', che non vengono da Dio. Le nostre debolezze, a volte, ci portano su quella strada'' o in un altro percorso che prevede un duplice orientamento, una sorta di ''doppia vita'', alimentata da ''quello che ci dice Gesu''' e da ''quello che ci indica il mondo''. Ma cosa succede, ha chiesto il pontefice, quando ascoltiamo Gesu'? A volte quelli che fanno l'altra proposta, legata alle cose del mondo, ''si infuriano'' e la strada finisce nella persecuzione. Molti ascoltano quello che Gesu' chiede loro, tanti sono perseguitati. Molti con la loro vita testimoniano la volonta' di obbedire a Dio, di percorrere la strada che Gesu' indica loro.

E' questa la meta, ha spiegato Francesco, alla quale oggi la Chiesa ci esorta con questa Liturgia: ''Andare per la strada di Gesu'''. Si tratta di non sentire le proposte del mondo, ''proposte di peccato'' o di compromesso che ci allontanano dal Signore. ''Questo non ci rendera' felici''.

L'aiuto per percorrere la strada indicata da Gesu' e per obbedire a Dio possiamo trovarlo nello Spirito Santo. Dobbiamo essere coraggiosi e chiedere ''la grazia del coraggio'', il coraggio di dire: ''Signore, sono peccatore, alle volte obbedisco a cose mondane ma voglio obbedire a Te, voglio andare per la Tua strada''. Chiediamo questa grazia di andare sempre per la strada di Gesu'. E quando non lo facciamo, ha concluso il Papa, chiediamo perdono: ''Il Signore ci perdona, perche' Lui e' tanto buono''.

dab/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale