venerdì 24 febbraio | 16:40
pubblicato il 06/giu/2013 14:59

Papa: a diplomatici, non rendetevi ridicoli. O santi o tornate parroci

Papa: a diplomatici, non rendetevi ridicoli. O santi o tornate parroci

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 6 giu - ''Per favore, non rendetevi ridicoli: o santi o tornate in diocesi a fare il parroco; ma non siate ridicoli nella vita diplomatica, dove per un sacerdote vi sono tanti pericoli per la vita spirituale''. Lo ha detto papa Francesco ricevendo in udienza questa mattina, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, i membri della Comunita' della Pontificia Accademia Ecclesiastica, cioe' l'istituzione in cui si formano i sacerdoti che si preparano a far parte del servizio diplomatico della Santa Sede.

''Questo e' importante - ha aggiunto il papa - sentite bene: quando in Nunziatura c'e' un Segretario o un Nunzio che non va per la via della santita' e si lascia coinvolgere nelle tante forme, nelle tante maniere di mondanita' spirituale, si rende ridicolo e tutti ridono di lui''. dab/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech