venerdì 24 febbraio | 21:30
pubblicato il 21/dic/2013 17:23

Papa: a bambini, ''Gesu' ha un legame speciale con voi e vi sta vicino''

(ASCA) - Roma, 21 dic - ''Cari bambini vi ringrazio per i vostri sogni e preghiere. Gesu' conosce cosa c'e' di profondo nel nostro cuore e con voi bambini Lui ha un legame speciale e vi sta sempre vicino''. Lo ha detto papa Francesco accogliendo nella Cappella del Bambino Gesu' 30 pazienti di oncoematologia con le loro famiglie. Al termine del breve saluto il papa ha chiesto di recitare un'Ave Maria. Erano presenti anche il Segretario di Stato, mons. Pietro Parolin, il card. Tarcisio Bertone, i cappellani dell'Ospedale, Padre Mario Puppo e Don Luigi Zucaro, le suore Figlie della Carita' San Vincenzo de' Paoli, le suore Francescane della Famiglia di Maria e il consiglio di amministrazione del Bambino Gesu'.

Un bambino ha letto il Salmo 27, e alla fine e' stata consegnata al papa una cesta che raccoglie i fogli con i ''sogni e le preghiere'' dei piccoli pazienti dell'Ospedale.

dab/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech