mercoledì 18 gennaio | 13:28
pubblicato il 18/mag/2013 12:28

Papa: 120 mila per veglia Pentecoste. Movimenti 'invadono' S.Pietro

Papa: 120 mila per veglia Pentecoste. Movimenti 'invadono' S.Pietro

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 18 mag - Oltre 120 mila fedeli 'invaderanno' piazza San Pietro per la 'Giornata dei movimenti, delle nuove comunita', delle associazioni e delle aggregazioni laicali' sul tema 'Io credo, aumenta in noi la fede'. Iniziativa che nasce nell'ambito dell'Anno della fede e su proposta del Pontificio Consiglio per la Nuova evangelizzazione. Piazza San Pietro e via della Conciliazione gia' da questa mattina si sono riempite di fedeli in attesa della veglia di Pentecoste presieduta alle 18 da papa Francesco.

Tutta l'area intorno al Vaticano e' stata transennata e in via della Conciliazione sono stati installati i maxi schermi per far seguire la veglia anche a coloro che non riusciranno ad accedere alla piazza. Accoglieranno il papa circa 150 differenti realta' ecclesiali provenienti dall'Italia, Argentina, Bielorussia, Brasile, Congo, Francia, Germania, India, Irlanda, Lituania, Malta, Messico, Nuova Zelanda, Polonia, Portorico, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti, Svizzera, Trinidad, Tobago e tanti altri Paesi.

La giornata dei Movimenti e' cominciata stamane alle 7 con il Pellegrinaggio alla Tomba di Pietro. Alle ore 15 iniziera' in piazza san Pietro il momento dell'accoglienza e della riflessione con musiche e testimonianze. Successivamente sette testimonianze di diverso tenore arricchiranno l'attesa del pontefice che giungera' in piazza alle 17.30.

Il papa, a bordo della jeep scoperta, salutera' i fedeli presenti facendo il giro della piazza ma non e' escluso che Francesco decida di estendere il suo benvenuto, sempre a bordo della vettura papale, fino a via della Conciliazione. La presenza di Francesco sara' segnata da un momento iniziale di preghiera con l'intronizzazione dell'immagine della Vergine Maria Salus Populi Romani e dall'ascolto della Parola di Dio. Seguite poi da due testimonianze. Dopo queste testimonianze, che riflettono l'esperienza di nuova evangelizzazione, papa Francesco rispondera' a braccio ad alcune domande che gli verranno rivolte da rappresentanti delle realta' presenti.

Tra i presenti, come ha ricordato mons. Salvatore Fisichella, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione durante la presentazione dell'evento, ci saranno anche diversi disabili, per alcuni dei quali e' stato allestito anche un servizio di traduzione nella lingua dei segni per le persone non udenti.

Saranno presenti anche i genitori di Francesco un giovane morto sotto le macerie della Casa dello Studente nel terremoto dell'Aquila e un consistente gruppo di Parlamentari italiani che da diversi anni si incontrano per la loro scuola di comunita', espressione di Comunione e Liberazione.

dab/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa