sabato 10 dicembre | 08:41
pubblicato il 26/feb/2015 19:04

Palermo, sindaco Orlando attacca Regione e Confindustria

Nel mirino è la gestione dell'acqua e dei rifiuti

Palermo, sindaco Orlando attacca Regione e Confindustria

Palermo (askanews) - Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, attacca a testa bassa Regione siciliana e Confindustria Sicilia sulla gestione della raccolta dei rifiuti e del servizio idrico nell'Isola. "Stiamo scardinando un sistema pubblico-privato che ha determinato il fallimento di Amia e Aps - tuona il sindaco -. E' ora di finirla di nascondere dietro l'esigenza dei cittadini di avere l'acqua e la raccolta dei rifiuti interessi inconfessabili che stamattina denuncio pubblicamente".

"L'unico partito di maggioranza negli ultimi otto anni, sia con Lombardo sia con Crocetta, è stato Confindustria, che qualche responsabilità se la deve prendere. Questa è una battaglia di civiltà - ha concluso Orlando -, pagheranno tutti, sindacalisti, imprenditori, politici".

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina