sabato 03 dicembre | 04:16
pubblicato il 15/giu/2011 16:24

Palermo si rifà il look grazie a finanziamenti della Regione

946 domande per accedere ai fondi per interventi di recupero

Palermo si rifà il look grazie a finanziamenti della Regione

Successo per i finanziamenti regionali, 12 milioni e mezzo di euro disponibili in tutto, concessi a Palermo per interventi di recupero del centro storico. Da aprile ad oggi, allo sportello dell'assessorato regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità sono arrivate 946 domande. La media delle richieste è per mutui che variano dagli 80 ai 100 mila euro, e secondo una prima stima dell'amministrazione, le istanze finora presentate potrebbero essere tutte soddisfatte, fermo restando il rispetto delle norme del bando visibile sul sito della Regione Sicilia. Gli interventi previsti dal bando vanno dal restauro al risanamento conservativo, dal ripristino funzionale alla manutenzione straordinaria, fino all'adeguamento alle norme vigenti ed alle disposizioni antisismiche. E' ancora possibile presentare le domande fino ad esaurimento delle risorse a disposizione.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari