martedì 28 febbraio | 08:58
pubblicato il 27/ott/2011 15:35

Palermo, sequestrati beni per 8 milioni a boss mafioso Ficarazzi

Sigilli a imprese che rilasciavano fattura per pagamento pizzo

Palermo, sequestrati beni per 8 milioni a boss mafioso Ficarazzi

Beni per circa 8 milioni di euro sono stati sequestrati dai carabinieri di Palermo a Giovanni Trapani, considerato il boss della cosca mafiosa di Ficarazzi, comune a pochi chilometri dal capoluogo siciliano, attualmente in carcere. A finire sotto sequestro due imprese edili che, tra le altre cose, emettevano fatture ai commercianti vittime del racket per celare l'avvenuto pagamento del pizzo. Entrambe le ditte sono riconducibili alla famiglia di Trapani, a cui facevano capo altri beni posti sotto sequestro, tra cui auto di lusso, automezzi da lavoro, terreni edificabili e agricoli e una villa in uso al capomafia. Il sequestro è diretta conseguenza dell'operazione "Iron Man", che il 5 agosto 2010 inflisse già un duro colpo alla cosca di Ficarazzi.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech