sabato 21 gennaio | 17:11
pubblicato il 27/ott/2011 15:35

Palermo, sequestrati beni per 8 milioni a boss mafioso Ficarazzi

Sigilli a imprese che rilasciavano fattura per pagamento pizzo

Palermo, sequestrati beni per 8 milioni a boss mafioso Ficarazzi

Beni per circa 8 milioni di euro sono stati sequestrati dai carabinieri di Palermo a Giovanni Trapani, considerato il boss della cosca mafiosa di Ficarazzi, comune a pochi chilometri dal capoluogo siciliano, attualmente in carcere. A finire sotto sequestro due imprese edili che, tra le altre cose, emettevano fatture ai commercianti vittime del racket per celare l'avvenuto pagamento del pizzo. Entrambe le ditte sono riconducibili alla famiglia di Trapani, a cui facevano capo altri beni posti sotto sequestro, tra cui auto di lusso, automezzi da lavoro, terreni edificabili e agricoli e una villa in uso al capomafia. Il sequestro è diretta conseguenza dell'operazione "Iron Man", che il 5 agosto 2010 inflisse già un duro colpo alla cosca di Ficarazzi.

Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4