giovedì 19 gennaio | 16:02
pubblicato il 02/set/2014 18:13

Palermo, senza stipendio da mesi decide di vendere un rene

L'uomo è un dipendente di un ente formativo

Palermo, senza stipendio da mesi decide di vendere un rene

Palermo, (askanews) - Da 21 mesi non percepisce lo stipendio, né assegni di sussidio, così, per far fronte alle spese di prima necessità per sé e la sua famiglia, decide di mettere in vendita un rene. Succede a Palermo, dove Mimmo Di Fede, 59enne dipendente dello Ial Sicilia, un ente della Formazione a cui la Regione Siciliana ha revocato l'accreditamento per irregolarità, ha pubblicato il suo annuncio shock su internet."Non si può andare avanti in questo modo, io devo dare da vivere alla mia famiglia, abbiamo debiti, casa da pagare ecc. Io vivo di assistenza di amici e dalla Caritas, che mi aiutano ad andare avanti. Ma non è più possibile continuare in questo modo"L'uomo, sposato e padre di due figli, come ha spiegato più volte, preferirebbe vendere un rene, in attesa di una risposta da parte della politica, piuttosto che finire nel vortice degli usurai".

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale