sabato 21 gennaio | 05:53
pubblicato il 03/nov/2011 20:20

Palermo, roccaforte di Riina diventerà un parco della memoria

Parte la riqualificazione di Fondo Uditore

Palermo, roccaforte di Riina diventerà un parco della memoria

Una roccaforte di Cosa Nostra diventerà un parco della memoria per le vittime delle mafie. Fondo Uditore è un polmone verde di sette ettari a nord di viale Regione Siciliana a Palermo; proprio a pochi metri da qui il 15 gennaio 1993 venne catturato Totò Riina. Il parco è passato poi nelle mani della Regione che ora lo ha consegnato al Corpo Forestale, che avrà il compito di farlo rinascere. Un progetto partito grazie ad una precisa volontà dei palermitani come spiega Pietro Tolomeo, comandante corpo forestale regionale.All'interno del giardino pubblico aperto a tutti sorgeranno un "Museo della Memoria e della legalità" dedicato alle vittime della mafia, una ludoteca, una biblioteca, punti di ristoro, percorsi ciclabili, orti sociali per gli anziani e didattici per bambini.

Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4