sabato 03 dicembre | 03:52
pubblicato il 05/apr/2011 13:09

Palermo: raccolta dei rifiuti a rilento, nuova emergenza

Scongiurato però lo sciopero dei dipendenti Amia

Palermo: raccolta dei rifiuti a rilento, nuova emergenza

Cassonetti strabordanti di immondizia, vecchi materassi, elettrodomestici, e persino carcasse di motorini, ammassati ai bordi delle strade di Palermo: nel capoluogo siciliano si rischia una nuova emergenza rifiuti. La lentezza nelle procedure di raccolta e di svuotamento dei cassonetti, determina a Palermo un'ormai cronica ciclicità di questo problema. A peggiorare la situazione il diffuso malcostume di abbandonare in strada rifiuti ingombranti, trasgredendo alle procedure per il corretto smaltimento di questi rifiuti speciali. Scongiurato invece lo sciopero dei dipendenti dell'Amia, l'azienda che si occupa di raccogliere e smaltire i rifiuti a Palermo. Avevano minacciato di incrociare le braccia qualora non fossero stati accreditati gli stipendi di marzo, che per fortunata sono stati regolarmente pagati.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari