sabato 25 febbraio | 03:14
pubblicato il 05/apr/2011 13:09

Palermo: raccolta dei rifiuti a rilento, nuova emergenza

Scongiurato però lo sciopero dei dipendenti Amia

Palermo: raccolta dei rifiuti a rilento, nuova emergenza

Cassonetti strabordanti di immondizia, vecchi materassi, elettrodomestici, e persino carcasse di motorini, ammassati ai bordi delle strade di Palermo: nel capoluogo siciliano si rischia una nuova emergenza rifiuti. La lentezza nelle procedure di raccolta e di svuotamento dei cassonetti, determina a Palermo un'ormai cronica ciclicità di questo problema. A peggiorare la situazione il diffuso malcostume di abbandonare in strada rifiuti ingombranti, trasgredendo alle procedure per il corretto smaltimento di questi rifiuti speciali. Scongiurato invece lo sciopero dei dipendenti dell'Amia, l'azienda che si occupa di raccogliere e smaltire i rifiuti a Palermo. Avevano minacciato di incrociare le braccia qualora non fossero stati accreditati gli stipendi di marzo, che per fortunata sono stati regolarmente pagati.

Gli articoli più letti
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Campidoglio
Roma, Raggi in ospedale per controlli dopo un lieve malore
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech