sabato 03 dicembre | 05:48
pubblicato il 06/lug/2011 09:49

Palermo, protesta-provocazione: "Siamo indagati e deputati"

Manifestazione Giovane Italia su questione morale in politica

Palermo, protesta-provocazione: "Siamo indagati e deputati"

Striscioni provocatori affissi in alcune punti della città di Palermo nel pomeriggio di martedì 5 luglio. Puntano il dito contro i politici indagati che ancora occupano posti di rappresentanza in Sicilia. Gli autori una trentina di giovani aderenti al movimento Giovane Italia che si sono poi dati appuntamento davanti a Palazzo dei Normanni, sede dell'Assemblea Regionale Siciliana, per chiedere alla politica una riflessione sulla questione morale. Davide Gentile, presidente provinciale di Giovane ItaliaAl collo dei manifestanti cartelli di denuncia con l'elenco dei reati di cui sono accusati attualmente 23 dei novanta parlamentari regionali siciliani.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari