giovedì 19 gennaio | 20:59
pubblicato il 06/lug/2011 09:49

Palermo, protesta-provocazione: "Siamo indagati e deputati"

Manifestazione Giovane Italia su questione morale in politica

Palermo, protesta-provocazione: "Siamo indagati e deputati"

Striscioni provocatori affissi in alcune punti della città di Palermo nel pomeriggio di martedì 5 luglio. Puntano il dito contro i politici indagati che ancora occupano posti di rappresentanza in Sicilia. Gli autori una trentina di giovani aderenti al movimento Giovane Italia che si sono poi dati appuntamento davanti a Palazzo dei Normanni, sede dell'Assemblea Regionale Siciliana, per chiedere alla politica una riflessione sulla questione morale. Davide Gentile, presidente provinciale di Giovane ItaliaAl collo dei manifestanti cartelli di denuncia con l'elenco dei reati di cui sono accusati attualmente 23 dei novanta parlamentari regionali siciliani.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale