venerdì 09 dicembre | 01:16
pubblicato il 09/giu/2011 17:45

Palermo, prosegue la protesta degli operai Gesip: città in tilt

I lavoratori disperati, qualcuno parla di rabbia violenta

Palermo, prosegue la protesta degli operai Gesip: città in tilt

Prosegue a Palermo la protesta degli operai della Gesip, l'azienda partecipata dal Comune, che temono per il proprio futuro dopo il mancato rinnovo del contratto e l'avvio delle procedure di licenziamento per quasi duemila dipendenti. I lavoratori, attualmente in ferie forzate, da giorni stanno bloccando alcune strade vicino al Comune, mandando in tilt il traffico cittadino e creando parecchi disagi agli automobilisti. I manifestanti accusano la politica, ma i loro obiettivi sono legati alla difesa del lavoro. Qualcuno però non esclude che la rabbia potrebbe sfociare in proteste violente. Il sindaco di Palermo Diego Cammarata accusa di essere stato "lasciato solo" dal Consiglio comunale e dalla Regione. Accuse rimandate al mittente dalla Ragioneria Generale della Regione, che assicura la propria "disponibilità a concedere un'anticipazione straordinaria di 5 milioni di euro per la vertenza Gesip".

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni