domenica 04 dicembre | 09:48
pubblicato il 17/mag/2013 12:00

Palermo, poliziotto spara al figlio e poi si suicida

Il piccolo è ricoverato in gravi condizioni

Palermo, poliziotto spara al figlio e poi si suicida

Palermo, 17 mag. (askanews) - Un poliziotto della Questura di Palermo ha sparato al figlio e poi si è suicidato all'alba di oggi a Misilmeri, Comune a pochi chilometri dal capoluogo siciliano. L'agente ha esploso contro il figlio un colpo con la sua pistola d'ordinanza ferendolo gravemente, e successivamente si è rivolto l'arma alla testa e ha fatto fuoco facendola finita. Il piccolo è stato trasportato d'urgenza in un ospedale palermitano dove adesso sta lottando per restare in vita. Sul luogo della tragedia sono intervenuti i carabinieri e la polizia scientifica che sta effettuando i rilievi del caso. Appena due giorni fa, sempre a Palermo, un rumeno di 37 anni aveva ucciso la moglie e una sua amica e poi si era suicidato lanciandosi sui binari della metropolitana.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari