sabato 25 febbraio | 17:36
pubblicato il 13/apr/2012 12:01

Palermo, parcheggiatore abusivo: guadagnava 3.700 euro al mese

Denunciato 29enne, aveva realizzato area sosta su suolo pubblico

Palermo, parcheggiatore abusivo: guadagnava 3.700 euro al mese

Palermo (askanews) - 3.700 euro al mese. Non è lo stipendio di un manager d'azienda ma quello di un parcheggiatore abusivo che a Palermo aveva realizzato un'area di sosta di 500 mq nello storico quartiere Borgo Vecchio utilizzando suolo pubblico. I militari delle Fiamme gialle hanno denunciato un uomo di 29 anni, accusato di occupazione de suolo pubblico ed evasione per 300mila euro. Secondo i finanzieri, il parcheggiatore abusivo arrivava a guadagnare, totalmente in nero, fino a 3.700 euro al mese. Il parcheggio che è stato messo sotto sequestro, sebbene sorgesse in un'area pubblica, poteva accogliere oltre 200 tra auto e motociclette, ed era dotato di un impianto di sorveglianza con telecamere a circuito chiuso. Alcuni posti erano stati anche recintati e coperti da una tettoia. Molto frequentato, data la sua vicinanza al centro cittadino, i prezzi che venivano applicati per la custodia delle auto variavano da un euro l'ora ai 300 euro mensili per la custodia di camper e roulotte.

Gli articoli più letti
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech