giovedì 23 febbraio | 18:02
pubblicato il 07/gen/2013 13:50

Palermo, nuova protesta in piazza per i lavoratori della Gesip

Si va verso proroga della cassa integrazione

Palermo, nuova protesta in piazza per i lavoratori della Gesip

Palermo, (askanews) - Chiedono garanzie per il loro futuro. Per questo i lavoratori della Gesip, l'azienda di servizi del Comune di Palermo in liquidazione, sono tornati in piazza. All'amministrazione comunale, e al sindaco Leoluca Orlando, chiedono quale sarà il loro destino dopo l'esaurimento della cassa integrazione in deroga per il periodo compreso tra settembre e dicembre 2012. Alcuni giorni fa da Palazzo delle Aquile hanno fatto sapere che il liquidatore della Gesip ha chiesto la copertura degli ammortizzatori sociali per altri quattro mesi. Per Pietro La Torre, segretario generale UilTuCS Sicilia la cassa integrazione in deroga è solo un intervento transitorio: "Abbiamo necessità che il Comune dica quali siano le sue intenzioni per arrivare agli accordi necessari per salvare realmente i lavoratori".Alcune centinaia di manifestanti hanno hanno sfilato lungo le vie del centro creando numerosi disagi agli automobilisti, diretti verso la sede del Municipio.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech