giovedì 08 dicembre | 13:06
pubblicato il 15/mag/2013 10:14

Palermo, negozi di lusso in mano a mafia: sequestrati 16 mln

La Bagagli Srl gestita da un prestanome del boss

Palermo, negozi di lusso in mano a mafia: sequestrati 16 mln

Palermo, (askanews) - Una catena di negozi di accessori e abbigliamento di lusso nelle mani della mafia. E' con questa accusa che la Direzione Investigativa Antimafia di Palermo ha sequestrato le quote sociali e i beni aziendali della Bagagli srl, leader nel settore vendita di articoli firmati di pelle, scarpe, abbigliamento e altro, con lussuosi punti vendita a Palermo, in provincia e a Catania. Il valore totale del sequestro è di oltre 16 milioni di euro e comprende tra le altre cose 44 tra appartamenti, magazzini e terreni e una imbarcazione di circa 20 metri di lunghezza. Secondo quanto accertato dalla Procura in collaborazione con la Dia, il titolare della Bagagli Srl, Filippo Giardina, è vicino ad alcuni affiliati a Cosa nostra, e soprattutto prestanome di Salvatore Milano, socio occulto dell'azienda e boss della famiglia di Palermo Centro, già destinatario di condanne definitive per associazione mafiosa e attualmente agli arresti domiciliari.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni