martedì 21 febbraio | 17:58
pubblicato il 24/mar/2011 11:27

Palermo, l'assemblea regionale approva la riforma elettorale

Confronto teso in aula su modalità voto in comuni e province

Palermo, l'assemblea regionale approva la riforma elettorale

L'Assemblea regionale siciliana dice sì alla legge sulla riforma elettorale per i comuni e le province: l'approvazione definitiva arriva dopo un lungo, e a tratti teso, confronto tra maggioranza e opposizione. La riforma ha ottenuto 47 voti a favore, 15 contrari e due astensioni. La legge prevede che il sistema maggioritario venga applicato per i comuni fino a 10 mila abitanti, il sistema proporzionale a turno unico, senza ballottaggio, per i comuni dai 10 ai 15 mila abitanti, mentre dai 15 mila in poi resta il sistema elettorale in vigore, ma con il voto confermativo per il sindaco. Il punto centrale della riforma è l'introduzione nella stessa scheda del doppio voto confermativo per il candidato in tutti e tre i sistemi diversificati per comune a seconda del numero di abitanti.

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Taxi
Protesta taxi e ambulanti a Roma, bloccata via del Corso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia