sabato 10 dicembre | 12:54
pubblicato il 15/apr/2013 14:46

Palermo invasa dalla spazzatura, ancora cassonetti in fiamme

Protesta dei dipendenti Amia, si moltiplicano rifiuti in strada

Palermo invasa dalla spazzatura, ancora cassonetti in fiamme

Palermo, (askanews) - Cassonetti trasformati in colline d'immondizia, marciapiedi impraticabili occupati da tonnellate di sacchi di spazzatura, strade invase da cumuli di rifiuti. E' questa l'immagine di Palermo, al centro di una straordinaria emergenza dopo che i dipendenti dell'Amia, l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti, sono entrati in stato d'agitazione rallentando drasticamente le operazioni di pulizia delle strade."Qui abbiamo tutti dei figli da mantenere", spiega un dipendente Amia. "Si discute di fallimento di Amia e di perdita dei posti di lavoro - dice un altro - noi non possiamo vivere nell'attesa di sapere se veniamo riassunti, se perdeiamo il posto, se i nostri diritti si perdono così dopo tanti anni". E se i dipendenti Amia protestano per difendere il posto di lavoro, protestano anche i palermitani. Decine i cassonetti dati alle fiamme nella notte tra domenica e lunedì 15 aprile dai cittadini esasperati. Roghi sono stati registrati un po' in tutte le zone di Palermo, dalla periferia fino al centro storico.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina