giovedì 08 dicembre | 23:36
pubblicato il 19/nov/2011 17:27

Palermo, indignados accampati davanti al Teatro Massimo

Tende e amache contro la crisi sulla scia di Occupy Wall Street

Palermo, indignados accampati davanti al Teatro Massimo

Anche a Palermo gli indignati scendono in piazza. Da giovedì scorso, una ventina di studenti della "Rete dei collettivi", sono accampati in Piazza Verdi, di fronte al Teatro Massimo, per ribadire il loro no alla grave crisi economica che sta investendo i mercati. Gli striscioni sono contro il "sistema delle banche" responsabile a loro dire "dell'imperante crisi economica, le cui ripercussioni cadono, e ricadranno, maggiormente sulle future generazioni". Gli indignados palermitani si rifanno a quelli spagnoli e ai manifestanti di Occupy Wall Street.Annunciano di voler andare avanti ad oltranza nella loro manifestazione di dissenso che ha come obiettivo anche il nuovo governo, "Berlusconi o Monti non fa differenza - dicono - tanto governa Goldman Sachs".

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni