giovedì 23 febbraio | 22:15
pubblicato il 29/ott/2013 17:57

Palermo, in piazza gli attivisti a favore delle cure staminali

Il corteo ha attraversato la città fino alla sede della Regione

Palermo, in piazza gli attivisti a favore delle cure staminali

Palermo, (askanews) - Attivisti di diverse associazioni che si battono in difesa delle cure con le cellule staminali hanno manifestato a Palermo contro la decisione del ministero della Salute di non effettuare la sperimentazione del metodo Stamina. Madri e mogli di persone gravemente malate rivendicano il diritto a scegliere la cura."Ad un tratto abbiamo scoperto questa malattia e l'unica possibilità è la stamina, perchè non c'è nessuna cura che rallenti o blocchi la malattia. A 50 anni di deve essere liberi di decidere della propria vita"Chiedo alla Lorenzin di vergognarsi di quello che sta facendo. Si dovrebbe mettere al posto nostro e capire le nostre situazioni".La Regione Siciliana, in un primo momento aveva dato l'ok alla sperimentazione del metodo stamina, ma poi ha fatto dietrofront.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech