domenica 19 febbraio | 15:33
pubblicato il 08/nov/2011 14:20

Palermo, gli "arrangiatos" contro chiusura ospedale di Mistretta

Oltre 1200 persone in piazza dicono no ai tagli a sanità

Palermo, gli "arrangiatos" contro chiusura ospedale di Mistretta

Si fanno chiamare "arrangiatos", versione siciliana del termine "indignados": sono gli oltre 1200 cittadini che sono arrivati a Palermo da otto comuni dei Nebrodi occidentali, in provincia di Messina, per protestare contro la decisione dell'assessore regionale alla Salute Massimo Russo di "ridimensionare" l'ospedale "Santissimo Salvatore" di Mistretta.Il movimento "Effe251", lettera e numero che identificano il codice fiscale di Mistretta ha portato di fronte a Palazzo dei Normanni due statue raffiguranti Kronos e Mytia, i "giganti" simbolo del paese messinese per ribadire con forza il no ai tagli alla sanità previsti dalla Regione per ripianare il buco di bilancio.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia