giovedì 08 dicembre | 15:06
pubblicato il 03/mar/2015 19:12

Palermo, Giambrone (Gesap): arresto di Helg è un fatto gravissimo

"Abbiamo deciso di costituirci parte civile"

Palermo, Giambrone (Gesap): arresto di Helg è un fatto gravissimo

Palermo (askanews) - Palermo sotto shock per l'arresto del vicepresidente della Gesap, Roberto Helg, catturato dai carabinieri mentre intascava una mazzetta da 100mila euro estorta a un commerciante attivo all'interno dello

scalo palermitano. Sul tema è intervenuto Fabio Giambrone, il presidente della Gesap la società che gestisce l'aeroporto "Falcone e Borsellino"

"Il punto è che si tratta di un fatto gravissimo che ci ha lasciato in una condizione di fortissima esposizione. Oggi abbiamo riunito il consiglio di amministrazione e abbiamo deliberato di costituirci parte civile e l'immediata revoca delle funzioni del vicepresidente e ho convocato la camera di commercio per chiedere la sostituzione del loro membro".

Fabio Giambrone ringraziando l'imprenditore che ha denunciato ai carabinieri l'accaduto ha lanciato un appello.

"Faccio un appello ai tanti imprenditori che hanno contatti con l'aeroporto di Palermo, a collaborare, denunciare, chiederci formalmente di stare accanto, andando insieme alla Procura".

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni