giovedì 08 dicembre | 04:08
pubblicato il 22/dic/2011 16:16

Palermo, Dia sequestra un cantiere navale da 2 milioni di euro

Era luogo di incontro dei mafiosi palermitani

Palermo, Dia sequestra un cantiere navale da 2 milioni di euro

Palermo (askanews) - La Direzione investigativa antimafia di Palermo ha sequestrato un cantiere nautico nel porticciolo della zona Acquasanta-Arenella, regno indiscusso dei boss Fidanzati-Galatolo. Il provvedimento di sequestro ha colpito due palermitani, Francesco Lo Cicero, 58 anni, e Antonino Di Giovanni, 57 anni, entrambi detenuti e soci della cooperativa che gestisce i servizi del cantiere nautico. I due, appartenenti a cosa nostra, fanno parte della famiglia mafiosa Acquasanta-Arenella di Palermo. Il cantiere è stato indicato da più collaboratori di giustizia come luogo di incontri riservati tra vari esponenti della 'famiglie' mafiose palermitane, documentati nel video della Dia. Il complesso dei beni aziendali sequestrati ha un valore di oltre 2 milioni di euro.

Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni