giovedì 23 febbraio | 10:56
pubblicato il 22/dic/2011 16:16

Palermo, Dia sequestra un cantiere navale da 2 milioni di euro

Era luogo di incontro dei mafiosi palermitani

Palermo, Dia sequestra un cantiere navale da 2 milioni di euro

Palermo (askanews) - La Direzione investigativa antimafia di Palermo ha sequestrato un cantiere nautico nel porticciolo della zona Acquasanta-Arenella, regno indiscusso dei boss Fidanzati-Galatolo. Il provvedimento di sequestro ha colpito due palermitani, Francesco Lo Cicero, 58 anni, e Antonino Di Giovanni, 57 anni, entrambi detenuti e soci della cooperativa che gestisce i servizi del cantiere nautico. I due, appartenenti a cosa nostra, fanno parte della famiglia mafiosa Acquasanta-Arenella di Palermo. Il cantiere è stato indicato da più collaboratori di giustizia come luogo di incontri riservati tra vari esponenti della 'famiglie' mafiose palermitane, documentati nel video della Dia. Il complesso dei beni aziendali sequestrati ha un valore di oltre 2 milioni di euro.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech