martedì 21 febbraio | 00:00
pubblicato il 13/gen/2012 14:22

Palermo, covo Riina a carabinieri Luzi: Da oggi presidio legalità

Dalla Regione 1,3 milioni di euro per ristrutturarla

Palermo, covo Riina a carabinieri Luzi: Da oggi presidio legalità

Palermo (askanews) - E' stata l'ultima roccaforte di Totò Riina: il covo dal quale la mattina del 15 gennaio del 1993 il capo dei capi uscì, ignaro di andare incontro all'arresto. Ora questa villa, che sorge in un terreno di quasi duemila metri quadrati in via Bernini a Palermo, verrà trasformata in una caserma dei carabinieri come spiega il comandante provinciale dei carabinieri Teo Luzi: "Da oggi diventa un presidio di legalità".Abbandonata da 19 anni, la villa, di due piani e di una superficie di 500 metri, all'interno è completamente distrutta ma è dotata di un bunker ricavato all'interno di una stanza blindata. Il prossimo 23 febbraio saranno assegnati con gara pubblica i lavori per la ristrutturazione, che sono stati finanziati con 1,3 milioni di euro dalla Regione.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia