lunedì 05 dicembre | 01:39
pubblicato il 03/dic/2013 12:00

Palermo, confiscati beni per 160 mln ad esponenti cosca Carini

Il provvedimento ha interessato ville, società e conti correnti

Palermo, confiscati beni per 160 mln ad esponenti cosca Carini

Palermo, 3 dic. (askanews) - Un ingente patrimonio, costituito da diverse imprese e relativi complessi aziendali, quote societarie, fabbricati, terreni, autoveicoli e disponibilità finanziarie, del valore di 160 milioni di euro, è stato confiscato dalla Guardia di Finanza di Palermo, su disposizione della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo. Il provvedimento di confisca di primo grado ha riguardato un esponente di spicco della famiglia mafiosa di Carini ed un imprenditore ritenuto vicino alla cosca. Il primo, cinquantasettenne originario di Torretta, è stato tratto in arresto nel 2006 e condannato nel 2007 a 10 anni e mesi 7 di reclusione per aver curato gli interessi della famiglia mafiosa di Carini. Nel corso degli anni, l'uomo si è avvalso di numerosi prestanome ai quali aveva intestato il proprio patrimonio illecito. L'altro soggetto destinatario, cinquantunenne originario di Carini, è un imprenditore considerato contiguo alla stessa famiglia mafiosa, sottoposto nel 2013 a sorveglianza speciale per due anni. Arrestato nel gennaio 2007 con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e condannato per questo reato nel 2009, nel tempo ha acquistato numerosi immobili e terreni, in misura non proporzionata rispetto alle sue fonti di reddito ufficiali e dichiarate, e quindi considerati il reimpiego di proventi di origine illecita. Tra i beni confiscati dalle Fiamme Gialle figurano anche due lussuose ville del valore complessivo di circa un milione di euro, formalmente di proprietà di un prestanome. Tra gli altri beni confiscati, sono comprese anche 4 società e relativi complessi aziendali, quote societarie, 3 ditte edili, ditte di elettrodomestici e abbigliamento, 3 opifici commerciali, 6 autoveicoli, 29 fabbricati e 43 terreni tra le province di Palermo e Trapani, nonché diverse disponibilità finanziarie, fra cui rapporti bancari e polizze vita.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari