domenica 22 gennaio | 01:07
pubblicato il 12/feb/2015 13:42

Palermo, chiedevano il pizzo ad azienda di trasporti, 2 arresti

I due arrestati hanno 64 e 37 anni, la ditta nel mirino dal 2007

Palermo, chiedevano il pizzo ad azienda di trasporti, 2 arresti

Roma, 12 feb. (askanews) - I Carabinieri e i finanzieri del Gico di Palermo hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Palermo nei confronti di due persone ritenute responsabili di estorsioni aggravate dal metodo mafioso commesse nei confronti di un'azienda di trasporti.

I due, 64 e 37 anni, sono accusati di aver prima costretto l'azienda a pagare 500 euro in occasione delle festività, e poi di aver tentato di costringere la stessa azienda ad affidare tutti i trasporti ad una ditta gestita da uno dei due arrestati.

Dalle indagini è emerso che la ditta già dal 2007 pagava il pizzo a esponenti di Cosa Nostra poi arrestati nel giugno 2010. Dopo l'operazione, il pagamento del pizzo si era interrotto, per poi riprendere a distanza di un anno.

Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4