domenica 26 febbraio | 23:04
pubblicato il 12/feb/2015 13:42

Palermo, chiedevano il pizzo ad azienda di trasporti, 2 arresti

I due arrestati hanno 64 e 37 anni, la ditta nel mirino dal 2007

Palermo, chiedevano il pizzo ad azienda di trasporti, 2 arresti

Roma, 12 feb. (askanews) - I Carabinieri e i finanzieri del Gico di Palermo hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Palermo nei confronti di due persone ritenute responsabili di estorsioni aggravate dal metodo mafioso commesse nei confronti di un'azienda di trasporti.

I due, 64 e 37 anni, sono accusati di aver prima costretto l'azienda a pagare 500 euro in occasione delle festività, e poi di aver tentato di costringere la stessa azienda ad affidare tutti i trasporti ad una ditta gestita da uno dei due arrestati.

Dalle indagini è emerso che la ditta già dal 2007 pagava il pizzo a esponenti di Cosa Nostra poi arrestati nel giugno 2010. Dopo l'operazione, il pagamento del pizzo si era interrotto, per poi riprendere a distanza di un anno.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech