venerdì 09 dicembre | 03:11
pubblicato il 25/mag/2011 16:11

Palermo, Cammarata a giudizio per lo skipper pagato dal Comune

Il sindaco della città siciliana si dichiara estraneo ai fatti

Palermo, Cammarata a giudizio per lo skipper pagato dal Comune

Stipendiato da una società comunale ma in realtà impegnato durante le ore di lavoro a fare lo skipper sulla barca del sindaco di Palermo Diego Cammarata. Dopo mesi di rinvii procedurali è arrivata la decisione del Gup sulla vicenda, che ha rinviato a giudizio per abuso di ufficio il primo cittadino della città siciliana. Secondo l'accusa il dipendente della Gesip, società di servizi partecipata dal Comune che si occupa di manutenzione, anch'esso rinviato a giudizio, durante le ore di lavoro si assentava per prestare servizio sulla barca di Cammarata. A coprirlo sarebbe stato l'ex presidente della Gesip, Giacomo Palazzolo, per questo condannato a due anni con rito abbreviato. Il marinaio si difende sostenendo che faceva lo skipper al di fuori delle ore di lavoro mentre Cammarata si dichiara estraneo alla vicenda perché, ha detto, "assenze, spostamenti e controlli che riguardano i dipendenti Gesip non rientrano ovviamente nella mia responsabilità".

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni